Articoli

Quando l’età è un vantaggio 👔

de bernardinis imprenditore

Giovane ed imprenditore: la tua grande risorsa è proprio l’età.

Quello che non riescono a dirti a scuola è che essere “più anziano” non ti rende necessariamente “migliore”.
Quando sei più grande, vedi le cose attraverso una lente creata attraverso anni e anni di esperienze diverse.
Nel tuo settore, hai imparato cosa funziona, cosa non funziona, cosa le persone vogliono e cosa non vogliono. Conosci le regole del gioco. Sai come agiscono le persone. E soprattutto, ne sai abbastanza da non sentirti sconfitto quando qualcuno dice quella parola paurosa, “No”.
Tutte queste cose sono grandiose e di immenso valore. Ma non sono ciò che rende qualcuno “migliore”.

I giovani vedono la vita attraverso un obiettivo altrettanto prezioso e diverso. 

“Quando sei giovane, tendi ad essere più istintivo che logico”

Trovo che questo sia vero, e l’ho riscontrato anche in me stesso, come giovane imprenditore.
Mentre le persone anziane hanno un’enorme quantità di conoscenza a portata di mano, tendono a essere abbastanza logiche quando prendono decisioni.
Come ho detto, hanno esperienze su cui possono puntare che hanno insegnato loro a capire cosa ha funzionato e cosa no, e prendere decisioni future in gran parte basate su quelle precedenti.

I giovani imprenditori non hanno quel lusso. Non hanno ancora quelle esperienze. E così, nel bene o nel male, sono costretti a prendere decisioni basate sull’istinto – ciò che sembra giusto e ciò che sembra essere più ovvio per loro in quel momento.

giovane ragazzo pianifica

Le migliori imprese per giovani imprenditori da avviare sono quelle che costruiscono ogni conoscenza lavorativa attuale.

I miei genitori mi dicevano sempre: “Fai ciò che ami e sii il migliore in quello che fai. In questo modo, avrai sia successo che felicità. ”
A 24 anni, mi considero ancora un imprenditore giovane. La mia attività consiste nell’aiutare CEO e fondatori a scrivere articoli più attenti, sulla base delle informazioni che condividono con noi.
Durante la mia adolescenza ho frequentato diversi corsi nelle più importanti Città americane tra cui Miami, Boston, Los Angeles e San Diego.

Hai idea di quanti “post di blog” sono scritti su Internet ogni giorno? Milioni. Nessuno guarderebbe mai allo spazio di scrittura dei contenuti e pensa: “Wow, questo è un mercato davvero inespresso – dovrei iniziare un’attività in questo paese”.
Sfortunatamente, la maggior parte dei giovani imprenditori la pensa così. Invece di controllare le proprie competenze, cercano ciò che è facile e disponibile. Si muovono e basano le loro decisioni su ciò che sembra essere territorio aperto – solo per iniziare il viaggio e imparare la dura lezione che nessun settore è libero dalla concorrenza .
Io non l’ho pensata in questo modo.

Ma soprattutto, sapevo che se avessi perseguito qualcosa a cui nutrivo un interesse genuino, avrei avuto molto più successo che se avessi cercato di impormi di entusiasmarmi per qualcosa di cui non mi importava davvero.
Ciò che è interessante però (ed è qui che tutti i giovani imprenditori dovrebbero prestare attenzione), è che alla fine la mia giovane età è finita per essermi di vantaggio.

Sono abbastanza giovane per essere un “figlio di Internet”. Parlo correntemente la lingua, e le mie prime esperienze mi hanno insegnato a vedere Internet in modo diverso rispetto alla maggior parte delle persone più anziane e più “esperte” in questo spazio.
Eppure, sono abbastanza grande e maturo per comprendere i fondamenti del business.

 

Questo è il più grande vantaggio di ogni giovane imprenditore.

Devi ricordare per cosa stai lavorando, perché è prezioso. E gran parte di questo è il tuo istinto, e in che modo “sei sintonizzato” su ciò che sta accadendo nel mondo digitale.

Ora, il punto in cui molti giovani imprenditori falliscono,è pensare che ciò che fanno sia abbastanza e in realtà non lo è affatto.
Proprio come i dirigenti aziendali anziani hanno bisogno che i giovani li aiutino a continuare a spingere i confini, i giovani imprenditori devono imparare dalle loro controparti più vecchie i retroscena del mondo degli affari e dunque come funziona quel gioco.

Se vuoi iniziare un’attività redditizia, non inseguire ciò che hanno fatto le altre persone di successo solo perché pensi che avrà successo.

Sarà difficile a prescindere.

Ci sarà concorrenza, non importa quale direzione scegli.

Quindi scegli qualcosa a cui sei già sinceramente interessato e poi lavora sodo per imparare tutto ciò di cui hai bisogno per dare vita a quell’idea.

Vuoi sapere più sul mondo dei giovani imprenditori? Seguimi sul mio blog!

contatti riccardo de bernardinis mobile giovani

AI: istruzioni per l’uso🤖

Intelligenza Artificiale consigli per i leader del futuro

I robot stanno arrivando! No, questa non è una citazione di qualche film hollywoodiano, è il futuro della nostra società. Mentre il mondo continua ad evolversi, una delle ultime tendenze tecnologiche è l’Intelligenza Artificiale.

Mettere le persone al primo posto:

Le aziende che investono nell’Intelligenza Artificiale dovrebbero allo stesso tempo investire nei propri dipendenti. La combinazione di persone ed AI darà il miglior risultato. In tutti i settori industriali intervistati, gli addetti ai lavori ritengono che il reclutamento di talenti in grado di rapportarsi con  AI sia assolutamente necessario. Tuttavia, il solo reclutamento di questi talenti, non fornirà altro se non risultati mediocri . Tali competenze saranno molto richieste e, quindi, scarse e costose. Quindi, con l’aumentare dell’Intelligenza Artificiale e l’ulteriore cambiamento, le aziende che adottano la formazione e la riqualificazione della forza lavoro attuale osserveranno benefici tangibili. La comunità imprenditoriale dovrebbe anche cercare di collaborare con istituzioni accademiche e governative per sviluppare  le competenze necessarie.

Promuovere una cultura dell’apprendimento permanente:

La formazione degli impiegati è il primo passo da compiere, ma non è l’unico. Difatti, l’Intelligenza Artificiale sarà un tipo di tecnologia in continuo cambiamento e le organizzazioni di maggior successo saranno quelle che adotteranno una cultura di apprendimento permanente, permettendo ai dipendenti di sviluppare nuove competenze con il passare del tempo. In altre parole, i leader delle aziende devono creare una cultura aziendale basata sull’AI. Pertanto, i manager hanno bisogno di evolvere le proprie competenze e acquisire una conoscenza più approfondita delle tecnologie che indirizzeranno il ​​loro business verso il successo. Altrimenti, non saranno in grado di ottenere il massimo risultato da questa tecnologia o dai loro dipendenti.

Creare trasparenza in ogni aspetto della propria attività:

Poiché l’ Intelligenza Artificiale è complessa e sempre più autonoma, la trasparenza sarà importante nel testare i benefici dell’ AI su di un attività commerciale. Un ambiente di comunicazione aperto e un chiaro report delle iniziative e dei loro benefici possono migliorare l’efficacia dell’AI e migliorare la considerazione dei dipendenti riguardo questa nuova tecnologia. Inoltre la trasparenza nei confronti di questa tecnologia, può inibire le paure che altrimenti rischierebbero di ridurre la motivazione dei loro dipendenti. Senza chiarezza sull’Intelligenza Artificiale, i leader rischiano di perdere il controllo della loro azienda. Inoltre, non siamo pienamente consapevoli dei rischi dell’AI. Garantendo la trasparenza, i manager possono evitare potenziali rischi prima che causino seri problemi o danni ai clienti, ai dipendenti o alla reputazione dell’azienda.

Come si dovrà relazionare con l’Intelligenza Artificiale un manager di successo:

I manager in futuro dovranno essere in grado di gestire questa tecnologia in via di sviluppo. Solo avendo una profonda comprensione di come funziona l’Intelligenza Artificiale e mantenendo un continuo dialogo con i propri dipendenti, i manager saranno in grado di gestire un’azienda di successo.

contatti riccardo de bernardinis