Riccardo de Bernardinis

Ciao, sono Riccardo de Bernardinis,  Founder dei brand Ernesto e BuytronCome CEO e imprenditore del web, il mio scopo è semplice: ispirare menti brillanti per sfruttare le loro passioni permettendo loro di avere la vita di successo che sognano. So che in molti hanno il desiderio di realizzare i propri sogni scegliendo coraggiosamente di agire.

Conosco bene questa storia, perché l’ho vissuta e la sto vivendo.

Durante la mia adolescenza ho frequentato diversi corsi nelle più importanti Città americane tra cui Miami, Boston, Los Angeles e San Diego.

Un momento definitivo per me è stato quando sono andato la prima volta a Los Angeles a studiare a UCLA, li ho scoperto una nuova filosofia di vita e imprenditorialità.

Questa esperienza è diventata una forza trainante per me. Ho capito che una vita materialmente ricca ma senza scopi è come un sogno vuoto. Sapevo che il mio lavoro non era stato fatto.

La mia passione per gli Stati Uniti, mi ha portato ad iscrivermi alla John Cabot University, la migliore università americana in Italia.
La mia scelta di rimanere in Italia durante un primo periodo di studio è legata alle affiliazioni familiari, sebbene il il desiderio di iniziare una nuova vita in un altro continente mi ha spinto a studiare e pensare in grande.

Ho lasciato l’università poco prima di laurearmi, per iniziare il mio nuovo percorso. Mi è stato detto che non avrei potuto farlo, e che sarei stato da solo. Tuttavia, ho avuto questo stimolo per stringere i denti e continuare sempre ad andare avanti. Sapevo che la strada scelta era la più rischiosa e quella non tradizionale, ma io sono sempre stato uno che vuole vivere una vita al di fuori dell’ordinario.

Ad oggi posso dire di aver creato una grande realtà, ma non senza superare ostacoli, paura e dubbi sulle decisioni da prendere.

Il mio background non era quello che sembrava ardito per un successo oltraggioso. Ho iniziato la mia missione per arrivare in cima, facendo quello in cui credevo e dando voce alla mia generazione. 

All’inizio ho sbagliato! Mi è servito. Ma continuavo a spingere, fondando la prima piattaforma per i servizi della casa Ernesto.

Ho continuato a lavorare, ho mantenuto la mia mente focalizzata, e non mi sono dato pace fino a quando Ernesto non ha raggiunto i 100.000 iscritti.

Adesso ho 23 anni, e negli ultimi anni ho investito, costruito e sostenuto diversi business in settori diversi. Ho venduto servizi a casa, Apps, frutta, Booking di artisti e realizzato eventi facendo amicizia con innumerevoli personaggi importanti di qualunque settore.

I premi materiali sono importanti, ma ancor più importante è la filosofia di condividere ciò che ho imparato con gli altri.

La cosa che mi piace di più è poter condividere le mie esperienze incoraggiando nuovi imprenditori aspiranti a raggiungere i loro sogni e il successo. Quando fondai Ernesto.it , l’ho fatto con il mio Team. Il tuo passato non importa, quello che importa è il tuo desiderio. Credo con la giusta passione, concentrazione e visione, chiunque possa vivere questa vita.

Voglio dimostrare che è possibile fare quello che ho fatto,  basta farlo con la giusta mentalità.

La mia missione è innovare apportando benefici agli utenti di tutto il mondo.
La mia filosofia è usare il digitale per rendere il mondo analogico più semplice.

Prendendo la strada più difficile è normale trovare difficoltà lungo il percorso, ma la mia missione è sostenerti durante quel viaggio.

Attraverso un percorso di mentorship composto da articoli, foto e racconti di esperienze, spero di offrire contenuti preziosi per sostenere la tua avventura nell’imprenditorialità. Brand.

Se hai fame di gloria e successo, e sei deciso a diventare uno di quelli che cambierà il mondo in meglio sei nel posto giusto. La strada è tua. La tua passione è unica. Solo tu puoi realizzare quello che stai sognando. Sono qui per fornirti strumenti utili, opportunità di concettualizzare, lanciare e far crescere la tua idea in modo soddisfacente. Brand.

Articoli

Realtà aumentata al lavoro?💡

sviluppo realtà aumentata
Per quelle volte che la realtà non è abbastanza, e la realtà virtuale è troppo – c’è la realtà aumentata.

La realtà aumentata offusca la linea tra il fisico e il digitale. Consente di sovrapporre la grafica generata da computer, le informazioni e i dati sopra ciò che puoi realmente vedere intorno a te. Di conseguenza integra il reale e il virtuale per creare, beh, una versione “aumentata” della realtà.

Mentre la tecnologia fondamentale può essere stata in giro in una forma o nell’altra, il termine “realtà aumentata” è stato coniato negli anni ’90 dal professor Tom Caudell, mentre lavorava alla Boeing. Da allora, l’eccitazione generale sulla realtà aumentata è stata in gran parte focalizzata sul suo uso personale: i dispositivi come Google Glass hanno fatto notizia, anche se non si sono diffusi nell’uso quotidiano come alcuni avevano previsto. App come Snapchat , Yelp! Snapshop Showroom hanno aggiunto ulteriori funzionalità di realtà aumentata. L’industria dei giochi continua a sperimentare con la realtà aumentata, come Microsoft HoloLens che usa la tecnologia per trasformare Minecraft in un mondo tangibile.

Ma più recentemente, la realtà aumentata sta guadagnando attenzione per le sue capacità sul posto di lavoro. Un numero crescente di aziende ha iniziato a sperimentare questa tecnologia, che è maturata fino al punto in cui può essere utilizzata come strumento interno per integrare e migliorare gli affari, flussi di lavoro e formazione dei dipendenti.

contatti riccardo de bernardinis

PIATTAFORME DI FORMAZIONE

Immagina di dover svolgere a lavoro un compito tecnico che non hai mai fatto prima – smontare un computer, per esempio. Un dispositivo di realtà aumentata (occhiali, un casco o anche un’applicazione per smartphone) sarebbe in grado di mostrarti cosa fare usando animazioni sovrapposte. Le informazioni visualizzate cambiano dinamicamente insieme all’attività che stai eseguendo. Sarete in grado di apprendere rapidamente le basi senza essere addestrati da un altro dipendente o anche senza la necessità di consultare un manuale. Potresti anche lanciarti in tecniche avanzate più rapidamente di quanto sarebbe altrimenti possibile. Questo tipo di piattaforma di allenamento potrebbe essere adattata per insegnare alle persone come eseguire una serie di compiti, da quelli ingegneristici ai meccanici a quelli riguardanti la linea di produzione.

PRESENTAZIONI E CREATIVITÀ

Immagina di voler mettere insieme una presentazione che stupisca tutti. Con la capacità di progettare e plasmare ologrammi, avrai un modo completamente nuovo di esprimere la tua creatività e trasmettere i tuoi pensieri e le tue idee a tutti gli altri, che possono vedere ciò che vedi contemporaneamente e persino interagire nello stesso spazio.

COLLABORAZIONE

Con i sistemi collaborativi di realtà aumentata, i tuoi colleghi sono in grado di sperimentare l’ambiente aumentato che crei attraverso speciali dispositivi di visualizzazione. Gli utenti possono collaborare in due modi unici: faccia a faccia o remoti. Questa qualità collaborativa della tecnologia della realtà aumentata renderebbe l’insegnamento e l’apprendimento un’esperienza completamente diversa. Questo perché un nuovo livello di condivisione e visualizzazione del nostro lavoro e delle idee indipendentemente da dove si trovino gli utenti.

PROVE SUL CAMPO

Considera il vantaggio di essere in grado di mettere in pratica le tue abilità e la tua tecnica in un ambiente sicuro dove non ci sono conseguenze in caso di errore. La tecnologia della realtà aumentata è già utilizzata per addestrare i chirurghi e altri professionisti del settore medico. Poiché la tecnologia continua a svilupparsi e diventare più accessibile, sarà probabilmente utilizzata in altri settori in cui è indispensabile la pratica sicura.

PUBBLICITÀ

Quanto spesso rispondi a un annuncio sul tuo smartphone? Generalmente, le pubblicità mobili sono considerate un fastidio. Ma con la realtà aumentata, le pubblicità permetteranno un tipo completamente nuovo di esperienza per il consumatore. Ad esempio, con la realtà aumentata, gli utenti di smartphone possono semplicemente puntare le fotocamere dei loro dispositivi mobili su un oggetto – come una pubblicità stampata o anche sul lato della bottiglia di una bevanda – e attivare un video 3D. Integrando il mondo digitale con il mondo reale, i brand saranno in grado di attrarre i giovani amanti della tecnologia, che sono solitamente scettici nei confronti dei metodi pubblicitari tradizionali.

EFFICIENZA COMPLESSIVA

La realtà aumentata ha la capacità di snellire il flusso di lavoro, consentire comunicazioni senza intoppi e migliorare i processi di base. Per questi motivi ha la forza per apportare cambiamenti reali al posto di lavoro. In effetti, rappresenta un modo completamente nuovo di visualizzare problemi e soluzioni. E questi miglioramenti aumenteranno inevitabilmente l’efficienza e, infine, aumenteranno la produttività.

Quindi chiediti, sei aperto alle possibilità che la nuova tecnologia può portare alla tua azienda? Come useresti la realtà aumentata per migliorare la tua attività?

contatti riccardo de bernardinis

Il potere della storia 📖

potere-della-storia

Quando pensi a una storia, cosa ti viene in mente? Forse una piacevole lettura estiva, o forse anche una favola o una fiaba. Ma una storia non deve essere limitata alla sola finzione. In effetti, raccontiamo storie ogni giorno. Come vediamo il passato, come immaginiamo il futuro – quelle sono storie. Come trasmettiamo un messaggio, come descriviamo un prodotto o servizio – anche quelli sono storie. Una presentazione, un appello: tutte le storie. In realtà, le storie sono una parte vitale di qualsiasi attività commerciale. E sono uno degli strumenti più potenti che puoi usare per coinvolgere il tuo pubblico.

Le storie vanno ben oltre la semplice trasmissione di fatti e dati. Le storie emozionano le informazioni. Danno colore e profondità a un materiale altrimenti insignificante e consentono alle persone di connettersi con il messaggio in un modo più profondo e più significativo. Questi potenziali clienti possono quindi connettersi al prodotto, al servizio e all’intera azienda in modo più approfondito.

Eppure non tutte le storie sono uguali. Il semplice racconto di una storia che può suscitare emozioni non ne garantisce l’efficacia.

contatti riccardo de bernardinis

Creare una storia

Quindi come crei una storia potente? In primo luogo, si tratta di trovare il nucleo emotivo del tuo messaggio. L’emozione combinata con l’informazione diventa memorabile e fruibile. Confuso su cosa significa? Pensaci. Dov’eri l’11 settembre? È probabile che tu possa ricordare esattamente dove eri quando hai saputo dei tragici eventi accaduti quel giorno. Ma se dovessi pensare a dove eri il giorno prima, quel ricordo è probabilmente più offuscato. Perché le informazioni collegate al dolore o al piacere creano una connessione emotiva che risuona dentro di te.

Quindi, devi essere autentico. Le persone hanno un radar sensibile quando si tratta di coloro che cercano di manipolare o sfruttare una situazione. In realtà, piuttosto che concentrarsi su ciò che si vuole far uscire raccontando la storia, è necessario spostare l’attenzione su come si andrà a servire il pubblico. È una pura intenzione, in cui sei veramente concentrato sul miglioramento o sul miglioramento delle loro vite.

Sii interessato, non interessante, altrimenti il ​​pubblico non lo catturerai mai. Tieni presente che una storia non è un monologo, ma un dialogo, ti aiuterà a dare individualità al tuo pubblico. Diventano proprietari emotivi della storia che stai raccontando. Poi diventano sostenitori – del tuo prodotto, del tuo servizio, della tua attività, del tuo marchio. Ma non puoi arrivare a questo punto a meno che tu non abbia un obiettivo generoso e ascolti attivamente.

Infine, devi sapere quando andare avanti. Non lanciare semplicemente le informazioni a un pubblico se l’ambiente non è giusto. Valuta la situazione. C’è un tempo giusto e uno sbagliato per ogni messaggio. E questo potrebbe significare che dovrai trovare un modo per cambiare l’umore del tuo pubblico. Perché se non è nelle giuste condizioni per ascoltare le tue storie risulteranno piatte e non riusciranno a risuonare dentro di loro. Il tempismo è la chiave.

Se fatta correttamente, una storia può avere un effetto enorme sul pubblico. Può ispirare e animare. Può spingerli ad agire. E può trasformarli in fan in delirio. Mai sottovalutare il potere della tua storia. E non sottovalutare mai l’intelligenza del tuo pubblico. Gioca in modo sincero ed emotivo, crea un dialogo e vedrai come il dono della storia potrebbe diventare lo strumento più potente nel tuo arsenale.

Se hai bisogno di un aiuto per capire meglio come creare e raccontare bene la tua storia, scrivimi oppure vieni a prenderti un caffe nella mia web agency di Roma e ne parliamo!
contatti riccardo de bernardinis

Non competere, crea! 👨‍🎨

non-distruggere-crea-business

Disrupt. Questo è il mantra del business oggi. E la rottura è chiaramente un modo per cogliere una nuova crescita. Tuttavia, quando ti concentri sull’interruzione, ti stai mettendo in gioco contro i giocatori esistenti, molti dei quali hanno tasche più profonde, una più ampia copertura di mercato e molto probabilmente ti metteranno fuori gioco.

Ma è l’unico modo? Ed è questo il modo più saggio? La nostra ricerca suggerisce di no. La distruzione è solo metà dell’immagine quando si tratta di come i mercati vengono creati. L’altra metà più interessante è quella che chiamiamo creazione non dirompente. La creazione non distruttiva si verifica quando si crea un nuovo mercato che una volta non c’era. Di conseguenza, non ti contrappone eroicamente contro Golia.

contatti riccardo de bernardinis

Inventa un business

Prendi in considerazione Tony Robbins. Tony ha effettivamente creato l’industria del life coaching, che è sbocciata in un business da 2 miliardi di dollari. Prima di Tony, il coaching era il dominio degli sportivi e degli atleti di punta. Tony ha creato un’opportunità completamente nuova per le persone combinando il concetto di coaching dallo sport – guida personale, motivazione e responsabilità – con lo sviluppo personale per sbloccare questo nuovo spazio industriale. Così facendo, Tony non ha interrotto un altro business. Ha creato un mercato completamente nuovo e ha aggiunto valore reale alla vita delle persone che non potevano ottenere da nessun’altra parte. E la gente è accorsa da lui sin da allora.

È come ha sempre detto Tony Robbins:

“Se fai quello che fanno gli altri, e lo fai meglio di chiunque altro, ottieni un piccolo vantaggio competitivo. Ma se fai qualcosa che nessun altro sta facendo e ti concentri sull’offrire un valore travolgente, se crei un oceano blu, ottieni un vantaggio enorme. “

Concentrati sull’innovazione di valore, non sull’innovazione tecnologica di per sé.

A metà degli anni 2000, Tim Ferriss ha visto l’opportunità di espandere l’industria che Tony aveva creato. Lo ha fatto aprendo un oceano blu di nuovo spazio di mercato nello sviluppo personale che ha catturato lo spirito del tempo di una nuova generazione in cerca di libertà e di alternative alle carriere e alle vite convenzionali. L’oceano blu che Ferriss ha sbloccato si concentra su come gli individui possono massimizzare il loro successo, libertà e avventura comprendendo tutto ciò che potrebbero eliminare, ridurre e sfruttare. Sfruttando le enormi opportunità offerte da Internet, ha mostrato come la settimana lavorativa da 30 a 40 ore possa essere resa irrilevante e sostituita da una di 4 ore, lasciando un sacco di tempo libero per vivere la vita alle tue condizioni ed esplorare il mondo, il tutto lasciando che Internet e gli altri lavorino per te.

L’enorme seguito di Ferriss, come quello di Tony, si basa su una seconda pratica strategica seguita da questi visionari. Questa è un’attenzione incessante all’innovazione di valore, piuttosto che all’innovazione tecnologica. L’innovazione di valore si verifica quando offri alle persone un salto di qualità nel valore dell’acquirente. Senza innovazione di valore, tutta la tecnologia del mondo ti porterà solo lontano. L’innovazione di valore è ciò che fa diventare le persone dipendenti dalla tua offerta, determinate a continuare a tornare. È ciò che attira nuovi clienti nel tuo mercato. È l’impegno a mettere sempre al primo posto l’innovazione di valore, che ha permesso a Tony e Tim non solo di creare nuovi spazi di mercato privi di concorrenza, ma di continuare a dominarli per anni o, come nel caso di Tony, per decenni.

Invece di concentrarsi innanzitutto sulla tecnologia, concentrati su come la tua offerta, che si tratti di un prodotto o di un servizio, rende la vita degli acquirenti estremamente più produttiva, meno rischiosa, più facile, meno complessa, più divertente, significativa o più rispettosa dell’ambiente. Una volta che hai capito bene, sposta la tua attenzione sul modo migliore per sfruttare quel contenuto con la migliore tecnologia, come hanno fatto loro, e sarai sulla strada per andare oltre la competizione e creare il tuo oceano blu privo di competizione.

Non concentrarti sulla competizione, concentrati sulla creazione.

Mentre molte aziende identificano erroneamente l’innovazione tecnologica con l’innovazione di valore e poi si fasciano la testa quando la tecnologia più recente e tutti i canali social non riescono a coinvolgere i clienti, molti vengono portati fuori strada dall’ossessione per la concorrenza. Mentre si concentrano sul benchmarking della competizione e si sforzano di battere i concorrenti, inconsapevolmente lasciano che la competizione, non il cliente, stabilisca il loro programma strategico. L’imitazione, non l’innovazione, in genere si traduce quando le aziende prendono ciò che fanno i concorrenti e si sforzano di farlo meglio. Questo porta le cose a diventare solo più sanguinose.

Per uscire dall’oceano rosso e cogliere nuova crescita, sposta la tua attenzione dalla competizione alla creazione. Proprio come Tony e Tim hanno creato un oceano blu e hanno colto una nuova opportunità di business, puoi farlo anche tu. Che cosa stai aspettando?

 

Se hai bisogno di un aiuto per capire meglio come creare il tuo mercato, scrivimi oppure vieni a prenderti un caffe nella mia web agency di Roma e ne parliamo!

contatti riccardo de bernardinis

Cos’è l’influencer marketing? 🤳🏼

influencer-marketing
Mai sentito parlare di influencer marketing?
Quando pensi alla pubblicità di livello mondiale, cosa ti viene in mente? Uno spot intelligente o divertente di 30 secondi durante il Super Bowl? Un’intera pagina nel numero di settembre di Vogue? O una pubblicità sexy con protagonista la celebrità più ambita di Hollywood? I tempi sono cambiati, così come la definizione di pubblicità efficace. Quando è stata l’ultima volta che ti sei seduto a leggere una una rivista per intero? E non è forse vero che ormai tutti registrano i loro programmi preferiti in modo che possano saltare gli spot, dal momento che li considerano come un’intrusione? E quando vedi una celebrità vendere un prodotto, specialmente quando non sembra una scelta naturale, non ti ritrovi a pensare di più sul motivo per cui hanno bisogno di denaro extra piuttosto che se fosse qualcosa che vuoi comprare?

Il vecchio modello di pubblicità è obsoleto. Perché? Perché là fuori ormai è troppo affollato.

contatti riccardo de bernardinis

 

Il marketing oggi

Il problema è che la pubblicità ovunque, è sulle persone – è sui loro pantaloni. È sulle banane, è vero? È ovunque e, di conseguenza, lo ignori. Quando sei online e vedi i banner pubblicitari, li vedi veramente? No.

Questo è il motivo per cui l’influencer marketing è emerso così rapidamente. Si tratta dell’idea di creare “clienti fan in delirio” che evangelizzino il tuo marchio e condividano il messaggio con i loro follower. Queste persone con un pubblico enorme possono farti distinguere da questo spazio pubblicitario affollato e portare un grande valore al tuo marchio.

L’influencer marketing si sta dimostrando rapidamente una delle strategie sociali più efficaci (in termini di costi e di conversioni) per le aziende di tutte le forme e dimensioni. In effetti, una recente ricerca ha rilevato che il 63% dei professionisti del marketing con strategie di influenza già in atto stanno espandendo i propri budget quest’anno. Il 32% ritiene che le campagne di influencer siano “essenziali” per le loro strategie di marketing, mentre il 41% ha dichiarato di aver ottenuto più successo nelle campagne di influenza rispetto alle più tradizionali tattiche pubblicitarie.

Quindi, perché l’influencer marketing sta arrivando al top? E come fai ad allinearti con un influencer efficace? Ecco quello che devi sapere per sfruttarlo efficacemente per il tuo marchio.

È PIÙ AUTENTICO

L’autenticità è una merce rara. Pensaci: quando vedi un annuncio pubblicitario reclamizzare la “soluzione per dimagrire più semplice del mondo”, c’è un solo osso nel tuo corpo che li crede? O che dire di un annuncio per uno shampoo che rende i capelli folti e lucenti; quanto sei disposto a comprarlo? Tutta l’iperbole e il photoshop ci hanno reso sempre più cauti, e con buone ragioni. Ma questo è esattamente il motivo per cui l’influencer marketing è diventato così efficace.

Le campagne Influencer sono intrinsecamente più organiche delle pubblicità più tradizionali, principalmente perché gli influencer sono visti come leader del pensiero e come modelli da seguire. Investendo tempo ed energia nel coltivare il loro pubblico e connettersi con il loro seguito, questi influencer sono diventati fonti attendibili. In breve, la gente ascolta. Quindi, quando un influencer evidenzia un prodotto o un servizio, si presenta come una raccomandazione genuina. Questo livello di sincerità è fondamentale per i marketer digitali e mobili, soprattutto quando si tratta di attirare le giovani generazioni a cui non piace sentirsi come se fossero commercializzate. I clienti bramano l’autenticità e questo è ciò che ottengono con l’influencer marketing.

IL COSTO È EFFETTIVO

Non c’è un unico modello di pricing standard quando si parla di influencer marketing. Alcuni collaboreranno con il tuo brand semplicemente perché li aiuta a costruire il loro marchio. Alcuni prodotti o esperienze gratuiti possono essere offerti al posto di un pagamento in denaro. Altri influencer accetteranno un modello di determinazione dei prezzi basato sulla performance, in cui l’importo che si paga si basa sul numero di clic e sull’ammontare del coinvolgimento (Mi piace, condivisioni, retweet). E altri ancora opteranno per un prezzo “forfettario”, dove pagherai per post o per video.

Mentre alcuni possono essere confusi da questa ampia varietà di prezzi, non è nulla che una piccola ricerca non possa risolvere. Inoltre, questa gamma ti consente di trovare ciò che ti piace di più e quello che pensi sarà il modello migliore per il tuo marchio.

Ma qualunque sia la scelta, è destinato ad essere più conveniente della pubblicità tradizionale. In effetti, un recente sondaggio condotto da 100 professionisti statunitensi di marketing di Bloglovin ha rilevato che in media il 36% spende meno di $ 5k per campagna e il 24% spende meno di $ 10.000. Ciò significa che più di 6 operatori su 10 spendono meno di $ 10k per campagna; molti acquisti di media hanno un minimo di $ 25k +! Solo il 6% delle campagne influencer è compreso tra $ 75k e $ 100k, e probabilmente per le grandi marche nazionali.

AIUTA L’IMMAGINE DEL MARCHIO

È il 2018, quindi probabilmente non è necessario spiegare l’importanza del social media marketing. Come sai, i social media possono aiutarti a indirizzare il traffico sul tuo sito, creare una connessione più forte tra te e i tuoi clienti, aumentare la SEO del tuo sito e generare copertura mediatica.

Ma anche più di questo, c’è una certa energia cinetica che si costruisce intorno al tuo marchio quando stai ronzando nelle vene dei social media. Qualunque sia la piattaforma – Facebook, Instagram, Twitter o Snapchat – quando sei rilevante nei social media, diventi rilevante per il cliente.

Gli influencer possono aiutare a rafforzare questa elettricità intorno al tuo marchio. Possono darti accesso a una fascia demografica più mirata, far crescere i tuoi social media in seguito, incrementare il valore SEO e aggiungere una nuova ampiezza di contenuti che alla fine dà più valore al tuo marchio.

Gli influencer sono considerati leader, quindi quando pubblicizzano il tuo prodotto o servizio, le persone ascoltano e si impegnano, il che può anche portare un senso di comunità al tuo marchio, che può essere difficile da fare se non hai una forte presenza offline locale (ad esempio, negozi di mattoni e malta, eventi del settore). Quel sentimento di comunità consente quindi a tutti di sperimentare collettivamente la visione che si sta tentando di mettere in atto e, in alcuni casi, adottarla come propria e diventare una visione condivisa.

DA COSA DIFFIDARE

L’influencer marketing può essere fondamentale in questo momento, ma è ancora un po’ come il selvaggio West. Ecco una storia ammonitrice per spiegarlo. Ricordate il famoso youtuber PewDiePie? È stato uno dei più influenti nel mondo dei video (ha oltre 54 milioni di abbonati) e si è anche trovato al centro di una grande controversia quando i Maker Studios di Disney e il programma pubblicitario Preferred di Google hanno tagliato i legami dopo aver postato dei video considerati antisemiti.

Questo è un buon esempio di come, alla fine, non hai alcun controllo reale sugli influencer. Possono ancora pubblicare qualsiasi contenuto ritengano appropriato, anche se la definizione di ciò che è appropriato ti sconcerta. Non sono vincolati a linee guida comportamentali diverse da quelle impostate dalla piattaforma di social media e, a meno che non si inseriscano alcune clausole nel contratto con loro, è difficile esercitare un’influenza sul loro contenuto.

COME VALUTARE UN INFLUENCER 

Quando si tratta di determinare se un influencer è adatto per la tua azienda, ci sono le metriche evidenti che puoi applicare.

Per prima cosa, allarga il loro pubblico. L’obiettivo è raggiungere un pubblico più mirato. Ma se sei un’azienda di abbigliamento biologico per bambini che lavora con un influencer il cui pubblico è composto da adolescenti e millennial, ti manca il marchio. Questo è il motivo per cui è fondamentale sviluppare bene le tue user personas, quindi uscire e dare la caccia a un influencer che parla a quel pubblico, in modo da poter attingere a una moltitudine di clienti che saranno effettivamente interessati a ciò che hai da offrire.

Successivamente, controlla il numero di follower. Se ne hanno solo poche migliaia, questo non li rende esattamente un leader di pensiero. Ma allo stesso modo, anche se ne hanno centinaia di migliaia, se i follower non sono attivamente coinvolti (simpatia, commenti, condivisione, retweet), allora è ancora un punto controverso. Ricorda, è la qualità, non la quantità.

Quindi il trucco è la qualità del contenuto. Condurre una valutazione esaustiva dei post o dei video che hanno pubblicato. Quali messaggi sembrano trasmettere? Qual è la loro voice? Stanno distribuendo costantemente contenuti di alta qualità? Sarebbero un buon portavoce per il tuo marchio? Ad esempio, se sei un ristorante vegetariano, probabilmente non vuoi qualcuno che indossa pellicce nei video. Capite che intendo? Assicuratevi che i vostri valori siano allineati e che vi sentirete orgogliosi che questa persona rappresenti il ​​vostro marchio.

RISORSE UTILI

Ci sono anche uno stuolo di strumenti e fornitori la cui unica missione è aiutare i marchi a navigare nella sfera dell’influencer marketing. Klout, ad esempio, è un sito Web che classifica la portata sociale delle persone su una scala da 1 a 100. GroupHigh è un’altra piattaforma che offre ai marchi il software per identificare blog influenti, automatizzare la ricerca e misurare il coinvolgimento.

Naturalmente, se ne hai la capacità, ci sono anche una serie di agenzie di influencer marketing che offrono un’esperienza completa zero-to-one. Cioè, l’agenzia valuterà il tuo marchio, quindi identificherà e utilizzerà i migliori influencer per la tua campagna. Possono anche guidare gli influencer per creare contenuti sul tuo prodotto o servizio e, idealmente, andare oltre le impressioni e i clic e aiutarti a stabilire la connessione tra la campagna e i tuoi obiettivi di business a lungo termine.

Se hai bisogno di un aiuto per capire o applicare l’influencer marketing, scrivimi oppure vieni a prenderti un caffe nella mia web agency di Roma e ne parliamo!

contatti riccardo de bernardinis

Come crescere su Instagram📈

aumentare follower like su instagram

Sapevi che Instagram ha più di 500 milioni di utenti attivi mensilmente? Wow! Non c’è da stupirsi che la domanda che mi viene posta più spesso è: come faccio ad aumentare like e follower su Instagram?

Quindi, ecco tre dei miei migliori consigli sulla crescita e la gestione di Instagram. Nessuno di questi ti garantirà un successo durante la notte, ma almeno ti porteranno a una costante crescita e coinvolgimento dei follower.

Il problema è che molte persone non sono disposte a svolgere il lavoro necessario per gestire quotidianamente un pubblico di Instagram che genera risultati di business reali. Vogliono consigli facili e veloci per l’acquisto dei risultati. Vuoi sapere un segreto non tanto segreto? Questo tipo di pigrizia porta a un account Instagram con molti follower ma non tanto impegno – e ancora meno successo.

contatti riccardo de bernardinis

Aumentare like e followers su Instagram

Non troverai nessun elenco di siti per acquistare i tuoi follower su Instagram qui.

Invece, dai un’occhiata a questi veri e propri consigli per far crescere i tuoi follower e aumentare il coinvolgimento nel modo giusto. Siete pronti?

1. Pubblica su Instagram una o tre volte al giorno.

Il modo migliore per generare risultati commerciali da Instagram è essere attivi sulla rete. Nessuna sorpresa lì. Ma quante volte alla settimana dovresti pubblicare nuovi post su Instagram? Dipende dai tuoi obiettivi. Gli account di Instagram con il più grande seguito pubblicano 95 volte al mese . Che analizzato è circa tre volte al giorno.

instagram numero di messaggi per giorno grafico

Post di Instagram per grafico di pagina

Se vuoi coltivare un pubblico molto ampio, devi pubblicare più volte al giorno, inclusi i fine settimana. Non dovete pubblicare più di tre volte al giorno, però.

Homepolish

Ad esempio, Homepolish sta attualmente aumentando il suo account Instagram di circa 2000 nuovi follower al giorno e pubblica solo due volte al giorno.

Profilo di instagram di homepolish

La parte migliore? Tutti questi post di Homepolish hanno un ottimo coinvolgimento. È così che sai che la compagnia ha attratto i suoi seguaci in modo naturale.

In realtà, la cosa peggiore che puoi fare è acquistare i tuoi follower su Instagram, perché quegli utenti non si impegneranno mai in modo autentico ad interagire con i tuoi contenuti. Potresti notare un aumento di Mi piace e commenti generici come “Cool!” e “bella foto!” e “Wow!”. Inoltre, se acquisti follower e Instagram lo scoprirà, bloccherà il tuo account. Quindi perderai l’accesso a quei falsi follower e ai tuoi veri seguaci, e questo farà male!

2. Comprendi l’algoritmo di Instagram.

Instagram ha lanciato un cambio di algoritmo l’estate scorsa che ha modificato il modo in cui i suoi post vengono visualizzati nei nostri feed di immagini. Instagram ora ci mostra gli aggiornamenti che ritiene siano i più interessati.

Ciò significa che probabilmente vedrai le foto dei tuoi migliori amici nella parte superiore del tuo feed ogni volta che accedi, mentre le foto delle società con cui ti impegni solo occasionalmente potrebbero essere più difficili da trovare.

Dal punto di vista dell’utente finale, probabilmente penserai che questo non è un brutto cambiamento. Ora vedrai sempre contenuti altamente personalizzati. Dal punto di vista del business, tuttavia, desideri raggiungere il maggior numero possibile di persone da mostrare il più alto possibile nel feed di un utente.

Anche se questa è sicuramente una sfida, non è impossibile. Ecco l’unica cosa che devi sapere sul cambiamento dell’algoritmo di Instagram: l’utente finale ha ancora il controllo finale.

I post dei tuoi migliori amici appariranno in alto nel tuo feed perché ti occupi molto dei post dei tuoi migliori amici. Se ti impegni anche con i post di una determinata azienda, i post di tale azienda verranno visualizzati in modo simile nel tuo feed. E ‘così semplice. Ciò significa che la chiave per qualsiasi azienda per raggiungere il proprio pubblico su Instagram è semplicemente quella di pubblicare contenuti di alta qualità che il pubblico vorrà coinvolgere.

Ecco alcune idee sulle cose che la tua azienda può pubblicare:

  • Foto divertenti dietro le quinte
  • Re-post di contenuti generati dagli utenti
  • Post video
  • Concorsi e omaggi
  • Messaggi attuali dell’evento
  • Raccontare storie di clienti divertenti / stimolanti / divertenti

Garmin

Garmin è un marchio davvero eccezionale nel coinvolgere i clienti nei post di Instagram !

Esempio di Garmin Instagram

Ecco la tua sfida del giorno: pubblica una buona storia del cliente con l’account Instagram della tua azienda. Non dimenticare di taggare i tuoi clienti nel post!

3. Pensa attentamente alle tue didascalie. Queste aziende lo fanno.

Poiché sappiamo che la chiave per lavorare con l’algoritmo di Instagram è creare contenuti di alta qualità che coinvolgano un pubblico, è importante dedicare un po ‘di tempo a parlare di didascalie. Quando sei di fretta per pubblicare un post, la didascalia potrebbe essere l’ultima cosa su cui vuoi sederti pensando. Il problema è che una didascalia davvero fantastica può creare o distruggere il tuo post.

Una didascalia spiritosa o riflessiva ti aiuterà assolutamente a guadagnare un like o un commento perché evoca una reazione emotiva. Inoltre, i commenti che includono una domanda al loro interno non solo incoraggeranno il coinvolgimento degli utenti, ma lo richiederanno.

Ora che sei armato di metodi collaudati per far crescere il tuo seguito su Instagram, è ora di iniziare! Puoi farlo; basta rimanere impegnati e i risultati arriveranno.

Dai un’occhiata al mio account instagram !

IG Account di Riccardo de Bernardinis

Se ne vuoi sapere di più su come fare fare crescere e gestire il tuo account Instagram scrivimi e ne parliamo più a fondo, oppure vieni a prenderti un caffe nella mia web agency di Roma!

contatti riccardo de bernardinis

Personal Branding: i punti chiave 🔑

come fare personal branding

Poco più di un anno fa, ho deciso di iniziare a coltivare il mio personal branding. Sapevo trattandosi di business in questo mondo super-connesso, c’era una cosa fondamentale da ricordare: le cose devono essere vendute su di te prima che possano essere vendute a chiunque altro, qualunque cosa tu stia vendendo. Le persone non comprano prodotti, acquistano versioni migliori di se stessi. Se non sei quello che vogliono essere, non si preoccuperanno di ciò che hai da offrire.

Personal branding : come fare per costruire il proprio brand da influencer?

Questa influenza ha il potere di metterti in contatto con performer di alto livello che la maggior parte delle persone sogna di incontrare. Potrebbe darti più autorità nel tuo campo e fornire più consapevolezza del tuo prodotto o servizio. Soprattutto, sarebbe possibile attrarre opportunità che possono rendere magico il tuo tempo qui sulla terra. Tutto questo, è ciò che ho coniato come “moneta sociale” perché ha davvero un potere simile alla nostra moneta.

L’ho fatto per primo, sfruttando il mio nome, postando costantemente su tutte le principali piattaforme sociali i miei contenuti. Sì, stavo guadagnando seguaci. Ma c’era un problema. Per qualche motivo, non erano appassionati di ciò che stavo postando, e non si preoccupavano di quello che stavo facendo in seguito. Mi era chiaro allora che non sapevo cosa stavo facendo.

Quindi, cosa rende qualcuno influente? Cosa rende qualcuno un leader nel campo?

Per capirlo, ho scavato in profondità e ho guardato i grandi: tutti, dall’influente Steve Jobs a Casey Neistat. Ero alla ricerca di quei fattori chiave che li rendevano i potenti leader che erano. E alla fine di tutto ciò, sono arrivato a sette pilastri: i sette pilastri che, se correttamente padroneggiati, possono farti influenzare enormemente il tuo mercato.

1.  Fiducia.

Come tratteresti il ​​tuo socio in affari se scoprissi che ti hanno rubato dei soldi? Lo cacceresti senza dargli una seconda possibilità.

E il tuo migliore amico? Hai detto a lui tutti i tuoi segreti più oscuri. Gli hai prestato del denaro. Avresti scelto di uscire con lui al posto di chiunque altro, e hai sempre ascoltato le cose che ti ha raccontato. Non vorresti mai essere tradito.

Entrambi questi scenari sono giochi di fiducia. Quando la fiducia è costruita, tu e i tuoi follower potete avere una bella relazione. Come costruisci la fiducia? Dai alle persone quello che vogliono. Scopri che cosa cercano quelle persone nel tuo mercato e non limitarti a dire che farai quelle cose – mostra la prova (attraverso il contenuto) che sei quelle cose.

2. Individualità.

Sfortunatamente, non sei l’unica persona che conosce l’impatto dell’influencer marketing. Con così tante persone là fuori che cercano di farsi dei nomi, come ti distingui? Fornisci chiarezza sul tuo scopo. È chiaro che quando entra a contatto con il tuo contenuto, deve capire rapidamente che cosa stai facendo, perché lo stai facendo, perché sei il migliore e come migliorerà la loro vita e il tuo perosnal branding.

contatti riccardo de bernardinis

3. Valore.

La leggenda vuole che Steve Jobs fosse solito andare alle riunioni del consiglio di amministrazione di Apple senza scarpe o calze. Come è stato in grado di farla franca? Ha fornito così tanto valore alla compagnia che potrebbe farla franca. Crei valore spostando qualcuno lontano dalla paura e in nuove possibilità. Crea il valore e la valuta arriverà.

4. Tribù.

Prima che venissero create le grandi città, la razza umana era abituata a lavorare e vivere nelle tribù. Il desiderio tribale è ancora parte integrante del nostro DNA. Quindi inizia a costruire una comunità per accrescere il tuo personal branding. Fai sapere al tuo pubblico che fanno parte del tuo movimento. Dai un nome alla tua tribù, crea battute, slogan e una chiara comprensione del ruolo che svolgono nel raggiungimento del tuo obiettivo. Questo senso di cameratismo ti porterà a seguaci fedeli da tutto il mondo.

5. Promozione.

Ho visto tante persone sbagliare. Non dire mai direttamente alle persone quanto sei fantastico. Questo ti farà sembrare come arrogante e presuntuoso. Sii più discreto. Lascia che lo scoprano attraverso la tua storia “dal basso alla rock star” (shoutout to Ryan Blair). O ancora meglio, dai alla tua tribù una piattaforma per dirlo per te. Questo potrebbe essere attraverso testimonianze, link di affiliazione o incontri dal vivo – assicurati di averlo preso in mano.

6. Collaborazione.

Shep Gordon, che gestiva grandi spettacoli negli anni ’70 come Alice Cooper e Janis Joplin, ogni volta che lavorava con un nuovo artista, faceva di farlo uscire insieme a rockstar già affermate  in posti dove sapeva che ci sarebbero stati i paparazzi. In questo modo, quando la gente avrebbe visto una foto del nuovo ragazzo con ragazzi fantastici come John Lennon o Jimi Hendrix, automaticamente avrebbero assunto che anche il nuovo ragazzo fosse una rockstar. Quindi, rivolgiti a coloro che si trovano nella tua nicchia con contenuti più grandi o semplicemente diversi e prova a collaborare con loro. Ciò porterà la consapevolezza di voi a nuovi occhi attraverso una figura autoritaria che conoscono e di cui si fidano e automaticamente porterà valore alla tua operazione di personal branding.

7. Comunicazione.

Come ho detto prima, viviamo in un mondo nuovo e super-connesso. Quella separazione tra te e una celebrità o influencer è stata offuscata. Per rimanere nel cuore delle persone al giorno d’oggi, è necessario essere in grado di connettersi a livello personale. Questo significa tenerli aggiornati con tutte le nuove ed eccitanti cose che stai facendo. Soprattutto, questo significa che devi impegnarti. Rispondi ad ogni commento, parla con i tuoi più grandi fan e persino organizza incontri di persona quando puoi. Passa al livello successivo creando progetti che richiederebbero loro di collaborare.

Se sei pronto per entrare nell’influencer marketing, sviluppando il tuo personal branding, quindi facendo la differenza attraverso il tuo nome e il tuo brand, inizia ad approfittare di questi sette pilastri.

Puoi approfondire i dettagli sul mio sito web.

Il semplice processo passo-passo che scoprirai è lo stesso piano di attacco che ho usato per andare da 100 a più di 20.000 follower in meno tre mesi.

Se ne vuoi sapere di più su come fare personal branding scrivimi e ne parliamo più a fondo, oppure vieni a prenderti un caffe nella mia web agency di Roma!

contatti riccardo de bernardinis

Il valore sociale per il successo 🏆

come migliorare valore sociale

Il modo in cui apprezzi  le persone e il modo in cui le persone ti valutano, non è perfettamente misurabile e non è semplice riuscire ad accrescere il proprio valore sociale. Tuttavia, possiamo vedere le tendenze che si verificano tra diversi tipi di persone.

Come migliorare il tuo valore sociale

Molti imprenditori, me compreso, credono che le persone con cui trascorriamo la maggior parte del tempo determineranno chi siamo come persone. Forse è stato descritto meglio dall’imprenditore Jim Rohn, che ha affermato che siamo la media delle cinque persone con cui trascorriamo più tempo. Mentre la matematica potrebbe non essere perfetta, l’idea è abbastanza chiara. Raccogliamo le abitudini, i pensieri e le azioni di coloro con cui passiamo il tempo. Se ci circondiamo di lavoratori duri, tendiamo a riprendere la loro etica operosa.

Viceversa, le persone con cui trascorriamo più tempo stanno raccogliendo abitudini da noi. Se siamo lavoratori duri, la gente vorrà naturalmente tenerci vicini. Quanto più ti avvicini, tanto più vedrai che stai raccogliendo le abitudini di chi ti è vicino e che raccoglierai i tuoi.

Anche se potremmo non essere la media di solo cinque persone, siamo una media della nostra cerchia di influenza. Più persone di successo conosciamo, maggiore è la probabilità di avere successo noi stessi. Mi piace misurare il valore delle persone nella tua cerchia di influenza con qualcosa che chiamo valuta sociale. La valuta sociale è il tuo valore e può significare tutto se ti stai sforzando di essere un imprenditore.

Il valore sociale non è un’etichetta che conferma che una persona è migliore di un’altra. Invece, rappresenta il tuo valore per il mondo. Sviluppando il tuo valore sociale, puoi avvicinarti a vivere uno stile di vita imprenditoriale di successo.

contatti riccardo de bernardinis

Sviluppare il tuo Brand

Gli imprenditori comprendono l’importanza del Brand. Ma possiamo marchiare molto più di un’azienda o di un’idea. Ognuno è il proprio marchio e sta cercando di vendersi agli altri. Tendiamo ad attrarre determinati tipi di persone in base al nostro marchio e possiamo influenzare il nostro valore per gli altri dal modo in cui “vendiamo” noi stessi.

Ci sono molti modi per sviluppare il tuo Brand, ma il più semplice potrebbe essere cambiando la tua cerchia di influenza. Questo può sviluppare il tuo marchio in tre modi diversi.

Il primo è basato su come interagisci con gli altri. Mentre ti circondi con persone che vivono lo stile di vita imprenditoriale, inizierai ad associarti a determinate persone, progetti, idee, ecc. Se le persone sanno che stai trascorrendo del tempo con imprenditori di successo, cambieranno gradualmente il modo in cui vedono il tuo Brand personale.

Il secondo è basato sullo sviluppo del tuo subconscio. Più tempo trascorri in giro con gli imprenditori, più è probabile che tu riceva le sottigliezze che rendono unico il tuo comportamento. Avrai quindi la tendenza ad agire in modo simile, e ciò contribuirà ad alimentare il tuo spirito imprenditoriale. Gli altri vedranno questo e saranno rappresentati nel modo in cui ti marchi.

Il terzo è attraverso il contenuto, un’idea che spiegherò più approfonditamente in un secondo momento.

La tua cerchia di influenza

La tua cerchia di influenza sarà il modo migliore per aumentare il tuo valore sociale. Migliore è la qualità della tua cerchia di influenza, maggiore è il valore sociale che comanda.

Quando pensi alla tua cerchia di influenza, a chi c’è e a cosa vuoi che assomigli, ricorda che c’è di più in una cerchia di influenza rispetto ad altre persone. Sarai responsabile della creazione di un circolo solido e le persone esiteranno a unirti alla tua cerchia di influenza se non ti stai attenendo a standard elevati.

Se vuoi espandere la tua cerchia , espandi te stesso. Non aspettare di essere circondato da persone che ti miglioreranno gradualmente a causa dell’associazione. Devi iniziare da qualche parte, e devi fare un po ‘da solo.

Pensa a quale sia il tuo valore attuale e chiediti questo: vorresti averti vicino? Lo stile di vita imprenditoriale non si verifica solo all’improvviso. Devi lavorare duro per arrivare ovunque, anche se la tua cerchia di influenza ti offre le connessioni di cui hai bisogno.

Costruisciti come individuo. Pensa a cosa ti distingue dagli altri e comincia a svilupparlo. Naturalmente, ci sono molti altri passi da fare dopo questo, ma questo è il primo passo se si pensa di arrivare ovunque come imprenditore.

Il prossimo passo

La valuta sociale è un’idea che non inizia e finisce con la tua cerchia di influenza. La tua valuta sociale cambierà costantemente e richiede un’attenzione costante se vuoi provare a massimizzare il tuo valore.

Allo stesso tempo, la tua cerchia di influenza non sarà l’unico modo per cambiare la tua valuta sociale. Come imprenditore, sarai molto più grande delle persone che conosci. Altri vorranno vedere cosa hai fatto, come ti vendi e cosa puoi fare per loro.

Un grande fattore che determina la tua valuta sociale è il contenuto che produci. Il contenuto può essere qualsiasi cosa, da un’azienda che crei a un post sul blog che scrivi. Migliore è il contenuto che produci, più persone ti daranno retta. Questa, a mio parere, è la vera chiave per far crescere il tuo valore sociale.

Assicurarti di sviluppare i contenuti giusti per far crescere la tua valuta sociale non è un compito facile. Proprio come la strada per l’imprenditorialità, ci vuole duro lavoro, tempo e dedizione. Tuttavia, coloro che sono in grado di impegnarsi aumenteranno il loro valore e raccoglieranno i benefici attraverso lo stile di vita imprenditoriale.

Se ne vuoi sapere di più su come migliorare il tuo valore sociale scrivimi e ne parliamo più a fondo!

contatti riccardo de bernardinis