Personal Branding: i punti chiave 🔑

come fare personal branding

Poco più di un anno fa, ho deciso di iniziare a coltivare il mio personal branding. Sapevo trattandosi di business in questo mondo super-connesso, c’era una cosa fondamentale da ricordare: le cose devono essere vendute su di te prima che possano essere vendute a chiunque altro, qualunque cosa tu stia vendendo. Le persone non comprano prodotti, acquistano versioni migliori di se stessi. Se non sei quello che vogliono essere, non si preoccuperanno di ciò che hai da offrire.

Personal branding : come fare per costruire il proprio brand da influencer?

Questa influenza ha il potere di metterti in contatto con performer di alto livello che la maggior parte delle persone sogna di incontrare. Potrebbe darti più autorità nel tuo campo e fornire più consapevolezza del tuo prodotto o servizio. Soprattutto, sarebbe possibile attrarre opportunità che possono rendere magico il tuo tempo qui sulla terra. Tutto questo, è ciò che ho coniato come “moneta sociale” perché ha davvero un potere simile alla nostra moneta.

L’ho fatto per primo, sfruttando il mio nome, postando costantemente su tutte le principali piattaforme sociali i miei contenuti. Sì, stavo guadagnando seguaci. Ma c’era un problema. Per qualche motivo, non erano appassionati di ciò che stavo postando, e non si preoccupavano di quello che stavo facendo in seguito. Mi era chiaro allora che non sapevo cosa stavo facendo.

Quindi, cosa rende qualcuno influente? Cosa rende qualcuno un leader nel campo?

Per capirlo, ho scavato in profondità e ho guardato i grandi: tutti, dall’influente Steve Jobs a Casey Neistat. Ero alla ricerca di quei fattori chiave che li rendevano i potenti leader che erano. E alla fine di tutto ciò, sono arrivato a sette pilastri: i sette pilastri che, se correttamente padroneggiati, possono farti influenzare enormemente il tuo mercato.

1.  Fiducia.

Come tratteresti il ​​tuo socio in affari se scoprissi che ti hanno rubato dei soldi? Lo cacceresti senza dargli una seconda possibilità.

E il tuo migliore amico? Hai detto a lui tutti i tuoi segreti più oscuri. Gli hai prestato del denaro. Avresti scelto di uscire con lui al posto di chiunque altro, e hai sempre ascoltato le cose che ti ha raccontato. Non vorresti mai essere tradito.

Entrambi questi scenari sono giochi di fiducia. Quando la fiducia è costruita, tu e i tuoi follower potete avere una bella relazione. Come costruisci la fiducia? Dai alle persone quello che vogliono. Scopri che cosa cercano quelle persone nel tuo mercato e non limitarti a dire che farai quelle cose – mostra la prova (attraverso il contenuto) che sei quelle cose.

2. Individualità.

Sfortunatamente, non sei l’unica persona che conosce l’impatto dell’influencer marketing. Con così tante persone là fuori che cercano di farsi dei nomi, come ti distingui? Fornisci chiarezza sul tuo scopo. È chiaro che quando entra a contatto con il tuo contenuto, deve capire rapidamente che cosa stai facendo, perché lo stai facendo, perché sei il migliore e come migliorerà la loro vita e il tuo perosnal branding.

contatti riccardo de bernardinis

3. Valore.

La leggenda vuole che Steve Jobs fosse solito andare alle riunioni del consiglio di amministrazione di Apple senza scarpe o calze. Come è stato in grado di farla franca? Ha fornito così tanto valore alla compagnia che potrebbe farla franca. Crei valore spostando qualcuno lontano dalla paura e in nuove possibilità. Crea il valore e la valuta arriverà.

4. Tribù.

Prima che venissero create le grandi città, la razza umana era abituata a lavorare e vivere nelle tribù. Il desiderio tribale è ancora parte integrante del nostro DNA. Quindi inizia a costruire una comunità per accrescere il tuo personal branding. Fai sapere al tuo pubblico che fanno parte del tuo movimento. Dai un nome alla tua tribù, crea battute, slogan e una chiara comprensione del ruolo che svolgono nel raggiungimento del tuo obiettivo. Questo senso di cameratismo ti porterà a seguaci fedeli da tutto il mondo.

5. Promozione.

Ho visto tante persone sbagliare. Non dire mai direttamente alle persone quanto sei fantastico. Questo ti farà sembrare come arrogante e presuntuoso. Sii più discreto. Lascia che lo scoprano attraverso la tua storia “dal basso alla rock star” (shoutout to Ryan Blair). O ancora meglio, dai alla tua tribù una piattaforma per dirlo per te. Questo potrebbe essere attraverso testimonianze, link di affiliazione o incontri dal vivo – assicurati di averlo preso in mano.

6. Collaborazione.

Shep Gordon, che gestiva grandi spettacoli negli anni ’70 come Alice Cooper e Janis Joplin, ogni volta che lavorava con un nuovo artista, faceva di farlo uscire insieme a rockstar già affermate  in posti dove sapeva che ci sarebbero stati i paparazzi. In questo modo, quando la gente avrebbe visto una foto del nuovo ragazzo con ragazzi fantastici come John Lennon o Jimi Hendrix, automaticamente avrebbero assunto che anche il nuovo ragazzo fosse una rockstar. Quindi, rivolgiti a coloro che si trovano nella tua nicchia con contenuti più grandi o semplicemente diversi e prova a collaborare con loro. Ciò porterà la consapevolezza di voi a nuovi occhi attraverso una figura autoritaria che conoscono e di cui si fidano e automaticamente porterà valore alla tua operazione di personal branding.

7. Comunicazione.

Come ho detto prima, viviamo in un mondo nuovo e super-connesso. Quella separazione tra te e una celebrità o influencer è stata offuscata. Per rimanere nel cuore delle persone al giorno d’oggi, è necessario essere in grado di connettersi a livello personale. Questo significa tenerli aggiornati con tutte le nuove ed eccitanti cose che stai facendo. Soprattutto, questo significa che devi impegnarti. Rispondi ad ogni commento, parla con i tuoi più grandi fan e persino organizza incontri di persona quando puoi. Passa al livello successivo creando progetti che richiederebbero loro di collaborare.

Se sei pronto per entrare nell’influencer marketing, sviluppando il tuo personal branding, quindi facendo la differenza attraverso il tuo nome e il tuo brand, inizia ad approfittare di questi sette pilastri.

Puoi approfondire i dettagli sul mio sito web.

Il semplice processo passo-passo che scoprirai è lo stesso piano di attacco che ho usato per andare da 100 a più di 20.000 follower in meno tre mesi.

Se ne vuoi sapere di più su come fare personal branding scrivimi e ne parliamo più a fondo, oppure vieni a prenderti un caffe nella mia web agency di Roma!

contatti riccardo de bernardinis