Self Motivation in pochi step 💪🏻

motivazione-personale-self-motivation
Riesci a immaginare Elon Musk che non si si sveglia il lunedì mattina premendo ripetutamente il tasto snooze solo perché non ha voglia di andare in ufficio? O Richard Branson o Mark Zuckerberg?Sarebbe una sorpresa se vedeste uno di loro sdraiarsi sul divano in un accappatoio cercando di raccogliere la forza per spegnere la seconda stagione di “Stranger Things” su Netflix e dirigersi verso l’ufficio. Eppure, molti proprietari di piccole imprese hanno quei momenti. Quando questa mancanza di auto- motivazione colpisce, alcuni la scuotono mentre altri lottano per rienergizzarsi e andare avanti.

10 trucchi per ricaricare la tua motivazione!

Ecco quando è il momento di pensare a come si potrebbe lavorare su un piano per ricaricarvi di auto- motivazione quando il serbatoio inizia pericolosamente ad essere vicino al vuoto.

1. Metti più carne sui tuoi obiettivi.

Forse i tuoi obiettivi mancano del muscolo di cui hai bisogno per dare energia a te stesso. Se non hai fissato obiettivi più significativi che ti danno qualcosa per essere entusiasti e hai aderito agli obiettivi generici provati e veri per aumentare le entrate o aggiungere più clienti, non c’è niente in cui affondare i denti.

Torniamo a Elon Musk. Stabilisce obiettivi a breve termine che mantengono il suo muscolo mentale di motivazione, ma lo flette davvero con i suoi obiettivi a lungo termine che lo accendono. Ad esempio, ha gli obiettivi a lungo termine di colonizzare Marte, creando un hyperloop e accelerando il traffico di Los Angeles attraverso i tunnel sotterranei. Fino ad allora, si concentra sulla conversione della rete elettrica di Porto Rico alle energie rinnovabili, l’aggiunta di pannelli solari alle case in tutta l’America e l’aggiunta alla sua flotta di auto elettriche per aumentare l’adozione. Sta anche lavorando su quei razzi a rendere con SpaceX.

Continua a definire ea nutrirsi di obiettivi più creativi su cui lavorare. Mantieni la tua mente occupata come proprietario di un’impresa e raggiungi questi fantastici obiettivi a lungo termine mentre usi quelli a breve termine per correggere gli ostacoli a quelle realizzazioni a più lungo raggio.

contatti riccardo de bernardinis

2. Resta in contatto con i tuoi clienti.

Esci dal tuo habitat perché non c’è nulla di motivazionale nel sedersi in un ufficio, sia che si tratti di uno spazio di coworking, di una casa o di un ufficio. Non c’è nulla che ti dia un senso di scopo o razionale per quello che stai facendo.

Tuttavia, quando vai dai tuoi clienti e vai in giro con loro, improvvisamente quello che stai facendo diventa più visivo, realistico e semplicemente interessante. Esiste una qualità dinamica nel passare del tempo con i clienti, nonché ascoltare e sperimentare ciò che stanno vivendo.

Potresti aver visto lo spettacolo, “Undercover Boss”, in cui un imprenditore vive la propria attività lavorando al suo interno. Numerosi amministratori delegati hanno notato che era perspicace e dava loro un’immagine completamente diversa della loro attività, inclusi clienti e dipendenti.

Certo, non devi nasconderti. Vai a lavorare e interagire con il tuo pubblico di persona. Ti sentirai rinvigorito e addirittura ne uscirai con nuove idee e uno scopo generale rinnovato per quello che stai facendo. Inoltre, i tuoi clienti saranno contenti di vedere che ti interessi tanto per uscire con loro, il che influisce sulla loro esperienza.

3. Imposta una missione personale.

Ogni azienda dovrebbe avere una missione o una dichiarazione di visione . Questo è semplicemente qualcosa che descrive gli obiettivi, la cultura e i valori fondamentali sottostanti dell’azienda. Anche se potresti già averlo, non ti motiverà necessariamente a continuare. Anche se è qualcosa che mostra il motivo per cui sei in affari, in realtà non copre il tuo scopo.

Creare una dichiarazione di missione personale è motivazionale perché indica perché stai facendo il business e cosa vuoi ottenere da esso in relazione al tuo sviluppo personale e professionale. Incollalo nell’app del calendario in modo che venga visualizzato ogni giorno e utilizzalo negli aggiornamenti dello stato dei social media per ricordare a te e agli altri la tua filosofia, che va ben oltre la tua attività.

4. Prenditi il ​​tempo per te stesso.

Gestire la propria attività può completamente consumare. Una volta che ci sei dentro e gestisci le operazioni quotidiane, mettendo fuori quei “fuochi” e indossando tutti quei cappelli, perdi la cognizione del tempo. I giorni si sciolgono in settimane e poi mesi prima che ti rendi conto che ti sei preso un giorno libero. Con tutto quel lavoro e nessun gioco, Jack o Jill diventano un ragazzo o una ragazza noiosa. Nessuno può andare avanti a tutto vapore.

Mentre potremmo non essere in grado di avere la nostra personale Necker Island come Richard Branson in cui fuggire, ci sono modi per fermare attivamente il ciclo di lavoro-lavoro e vivere un po ‘. Pianifica una pausa ogni giorno per decomprimere e fare qualcosa che ti piace. Questo potrebbe essere un hobby o tempo con la tua famiglia. Non compromettere quei momenti speciali perché ti ritroverai sempre più risentito per il tuo business e la motivazione ne risentirà.

Ci sono alcuni proprietari di aziende che hanno persino usufruito del periodo sabbatico, lasciando che un membro del team di fiducia gestisca la propria attività per alcune settimane, un mese o anche di più. Tutti dicono che ritornano con più entusiasmo e la motivazione per portare la loro azienda al livello successivo.

5. Assapora i successi che hai raggiunto.

Si dice sempre così tanto di continuare a guardare avanti. Tuttavia, per rimanere motivato, è una grande strategia per guardare indietro da dove sei venuto in questo viaggio per costruire il tuo impero. Rifletti su quelle piccole e grandi vittorie che si sono verificate lungo il percorso.

È come rivedere l’annuario scolastico o gli album fotografici per vedere quanto è cambiata la tua vita. Lo stesso può essere fatto per la tua azienda. Ricorderai le sfide e come ti sei sentito in quei momenti. Queste riflessioni spesso inducono la mente a chiedersi che cosa la tua vita (o il tuo business) guarderà indietro dopo qualche altro anno quando fai questa stessa rivisitazione del passato.

Questo è il momento di prendere quelle menzioni stampa e compilarle sul tuo sito Web e pagine di social media. Rivivere attivamente questi successi passati ti dirà che cosa hai ottenuto mentre l’atto di condividere quelli con gli altri e le loro reazioni scateneranno l’auto-motivazione.

 6. Mentori altri imprenditori o fondatori

Niente può motivarti quanto aiutare gli altri. Non solo inquadra in modo più efficace la tua realtà quando vedi gli altri affrontare sfide o decisioni aziendali simili, ma ti ispira anche a tornare indietro e cambiare le cose dopo aver lavorato su altre startup. Inoltre, è bello aiutare gli altri e sapere che hai fatto la differenza per loro, forse anche per stimolarli a stimolare la propria motivazione.

Iscriviti ai siti di mentoring o alle aziende che cercano esperti come te che sono disposti a offrirsi volontariamente per aiutare altri fondatori e proprietari. Ci possono essere anche quelli all’interno della tua rete che stanno facendo domande nei forum online dove puoi prestare le tue conoscenze e competenze.

7. Imposta una routine, quindi modificala.

Una routine aiuta con disciplina e ti mantiene in rotta con produttività ed equilibrio. Ad esempio, fai leva su John Meyer’s 8 per la  routine diurna. Tuttavia, nel tempo, può avere l’effetto opposto e annoiarti a morte, facendoti diventare demotivato.

Usa la routine come base, ma poi considera di cambiare quella routine ogni due settimane o mese. Dipende dalla tua personalità dato che ognuno ha un posto diverso dove colpiscono un muro di monotonia. Ciò significa che dovrai creare diverse routine che puoi ruotare dentro o fuori per mantenere il tuo tempo il più interessante e stimolante possibile mentre rimani sul bersaglio con quello che vuoi realizzare.

8. Immergiti in attività ispiratrici.

C’è molto da dire per i contenuti là fuori in termini di capacità di ispirare a continuare a lavorare verso la grandezza. Dai discorsi TED e podcast ai blog dei tuoi colleghi imprenditori, prenditi regolarmente un momento per verificare ciò che gli altri stanno pensando e condividendo in base alle loro esperienze. La connessione emotiva che fai con questo contenuto può spronarti ad andare avanti e indietro.

Cerca canali YouTube, blog, podcast e articoli sulla motivazione e poi iscriviti a loro in modo che arrivino nella tua casella di posta. Vai a vedere relatori che coprono una vasta gamma di argomenti che hanno un impatto sulla tua attività e partecipano a eventi, networking social e conferenze per ulteriore ispirazione.

9. Dai un contributo positivo alla tua comunità.

Forse non ti rendi conto di quanto la tua piccola impresa abbia già un impatto positivo sulla comunità. Nel 2016 c’erano 28,8 milioni di piccole imprese che rappresentavano il 99,7 percento delle aziende statunitensi! Come David M. Kirby ha scritto nell’Huffington Post , “le piccole imprese sono vitali per il futuro degli Stati Uniti”. La tua attività sta rafforzando l’economia locale.

Da lì, è il momento di passare dal pensare all’atto. Restituisci alla tua comunità attraverso donazioni e lavori di volontariato. Portare stagisti appassionati dalle università locali per lavorare per un semestre. Essere coinvolti con la tua comunità può significare ulteriori interazioni con i clienti. Anche se non sono il tuo target di riferimento, mettono la tua vita e il tuo lavoro in prospettiva quando vai ad aiutare gli altri bisognosi.

10. Non farlo da solo.

La vita di un imprenditore è a volte solitaria, soprattutto quando sei un gruppo individuale, lavori da casa o usi un team virtuale. Non passare tutto il tempo da solo perché è difficile rimanere motivati.

Costruisci invece una rete di supporto che ti aiuterà e ti incoraggerà ogni volta che avrai bisogno di consigli, ispirazione o capacità di sfogarti. Questo potrebbe essere un mentore, il tuo coniuge, il migliore amico o il collega proprietario di una piccola impresa.

Inoltre, lavorare da solo tende a impedirti di fare alcune delle altre cose sulla lista perché non hai tempo rimanente per fare le cose dopo aver coperto tutti i ruoli e le responsabilità nella tua azienda. Se hai le risorse, assumi i freelance per coprire molte di queste attività in modo da poter utilizzare gli altri suggerimenti qui e dedicare più tempo agli aspetti di livello superiore della tua attività che molto probabilmente contengono tutta l’eccitazione.

Perdere il tuo “mojo” è normale e succede ad ogni azienda ad un certo punto. Non concentrarti su di esso o lasciarlo stressarti. Agisci attraverso questo elenco di suggerimenti e scoprirai che la tua auto-motivazione ritorna e persino cresce.

Per capire come fare ad acquisire motivazione personale scrivimi!

contatti riccardo de bernardinis